Libro di riferimento: L’anima e il suo destino, di Vito Mancuso

[Argomento: “protestantesimo” (inteso nel senso di ‘protesta’ all’ordine attuale)]

Egr. Prof. Vito Mancuso,

 

La sua posizione sull’anima sembra non essere cattolica. Il dualismo platonico / cattolico sembra sia combattutto dalla sua teologia (che secondo me è anche quella biblica) del principio di vita che torna semplicemente al Creatore. La sua, come d’altronde quella biblica, pare un’accezion olistica dell’essere umano che poi lascia spazio ampio alla convinzione che l’inferno ha una sua cronologia (durata) e non e eterno. 
Mi coregga se sbaglio.
Annunci